HERAKLEO - CITTÀ GRECA VICINO AL MARE ·	Heraclea (‘Ηράκλεια in greco) fu un'antica città della Magna Grecia lucana, situata nei pressi dell'attuale Policoro. Fu fondata dai coloni Tarantini e Thurioti intorno al 434 a.C. su un'altura tra i fiumi Agri e Sinni sui resti della città di Siris, e nel 374 a.C. fu scelta come capitale della Lega Italiota al posto di Thurii che era caduta in mano ai Lucani. Nel 280 a.C. la città fu teatro della Battaglia di Heraclea tra Taranto e Roma. Sempre intorno al 280 a.C. i Romani proposero alla città di Heraclea uno speciale trattato di alleanza, riuscendo a sottrarla all'influenza di Taranto e facendola diventare città confederata di Roma. A questo periodo risalgono anche le Tavole di Heraclea, attualmente conservate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, tavole di bronzo con testi in greco riguardanti l'ordinamento pubblico e costituzionale della città. Sul retro di queste è trascritta la Lex Iulia Municipalis. Alla fine della guerra tra Romani e Tarantini, Heraclea, come tutta la Lucania e la Puglia, cadde sotto il dominio romano. Nel 212 a.C. la città fu assediata e conquistata da Annibale. Successivamente diventò nuovamente una città fiorente, e i suoi abitanti furono descritti come Nobiles Homines da Cicerone nel Pro Archia, l'apologia del poeta Archia, cittadino di Heraclea. Nell'89 a.C. fu data agli Heraclidi la cittadinanza romana con la Lex Plautia Papiria. Durante tutta l'età repubblicana, Heraclea viene turbata da tumulti sociali, giunti al culmine nel 72 a.C. con il passaggio di Spartaco.  Dell'antica città nella parte bassa si possono notare il Tempio di Atena, di cui restano le fondamenta, e il Tempio di Demetra. Sull'acropoli invece i resti della città si sono meglio conservati ed è visibile l'impianto urbano che dagli anni sessanta ha avuto un notevole aumento della popolazione, grazie agli abitanti delle zone più interne che si sono trasferiti sul mare. Policoro è diventata la quinta città della regione per numero di abitanti ed uno dei centri economici più importanti della pianura di Metaponto. Heraclea si trova sul Mare Jonio.Il litorale è attualmente in piena espansione turistica. Molti progetti sono terminati negli ultimi anni,mentre altri sono in fase di realizzazione. E’ il luogo ideale per una vacanze al mare.  · 84° CONGRESSO ITALIANO D’ESPERANTO Heraclea (Matera)  26 Agosto -  02 Settembre  2017

© Federazione Italiana d’Esperanto  Via Villoresi, 38  20143 Milano   C.F. 80095770014

LOGISTICA Pernottamento e tre pasti al giorno (è possibile anche scegliere la mezza pensione) per tutta la settimana in due alberghi vicini al mare. E’ possibile anche alloggiare in modesta pensione. PROGRAMMA DEL CONGRESSO I seminari che si svolgono in quattro mattinate, guidati da competenti esperti, sono i tipici punti cardine del programma dei congressi italiani. Il tema congressuale sarà “CULTURA E COMUNICAZIONE IN EUROPA”, e verrà trattato in un seminario dedicato, in conferenze, tavole rotonde. Il programma sarà completato da conferenze su varie tematiche, in collaborazione con i congressisti italiani e stranieri, che già da ora sono invitati a proporre temi interessanti. I conferenzieri avranno diritto all’iscrizione gratuita al congresso. Ci saranno inoltre corsi di lingua articolati in più livelli e presentazioni delle ultime novità editoriali, acquistabili presso il servizio libri. E inoltre? Concerti, filmati, spettacoli teatrali. Ed infine, ma non meno importanti, molte escursioni per conoscere i dintorni veramente unici. E per i nottambuli ci sarà inoltre il tradizionale programma notturno aperto ai giovani di tutte le età.
Sotto il patrocinio della Provincia di  MATERA Sotto il patrocinio della Città di  POLICORO
Come raggiungere la sede del congresso ad Heraclea (città di Policoro) in provincia di Matera In aereo : aeroporto di Bari (dove giungono molti voli economici) e quindi in autobus agli alberghi. Verrà anche organizzato un servizio navetta a cura del LKK. In autobus: da Roma: linea Roma – Policoro – Trebisacce [con partenza dalla stazione autobus Roma                                        Tiburtina vicino alla stazione ferroviaria Tiburtina]                                                                     da Napoli: linea Napoli – Policoro – Montalbano Jonico                       da Bari: : linea Bari – Taranto – Cosenza   Per aŭtomobilo:  Autostrada A3 (Roma – Salerno – Reggio Calabria) uscire a Lauria e proseguire sulla                                                      strada statale ‘Sinnica’ direzione Policoro                                Autostrada A14 (Bologna – Bari – Taranto), uscire a Palagiano e proseguire sulla                                                     strada statale 106  (Jonica) direzione Reggio Calabria. In treno: Linea Bari – Taranto – Metaponto, scendere alla stazione Policoro-Tursi                  Linea Toma – Metaponto, scendere alla stazione Policoro-Tursi
Sotto il patrocinio della Città di  TURSI In collaborazione con I PARCHI LETTERARI Sotto il patrocinio  Regione BASILICATA